Confinternational | Elena D’Ambrogio Navone
15672
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15672,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Elena D’Ambrogio Navone

Elena D'Ambrogio

Dopo il liceo scientifico – Galileo Ferraris –  mi  iscrivo a giurisprudenza tradendo la mia grande passione per la medicina, sempre rimpianta, ma poi successivamente abbracciata, in maniera alternativa, partecipando attivamente in associazioni che delineano argomenti inerenti la guarigione. Infatti dal 2013 sono socio fondatore, consigliere e tesoriere dell’associazione “Nuova guarigione consapevole”, che si prefigge lo scopo di indagare sul senso reale della malattia, orientando verso la consapevolezza, quale strada, oltre alla medicina, per riappropriarsi della propria salute fisica, mentale e spirituale.

Ho seguito corsi di iva e esperto fiscale.

Ho tre figli: Francesca (28 anni) laureanda in giurisprudenza. Niccolò (24 anni) vive a Milano, laureato alla Bocconi, lavora in prestigiosa società finanziaria. Alessandro (20 anni) studente in scienze politiche.

– Esperienze lavorative e professionali 

Da trent’anni lavoro nelle imprese di famiglia (società per azioni) occupandomi della gestione direttiva e amministrativa (mio marito è un costruttore), nell’ambito della costruzione e gestioni di immobili, spaziando dall’edilizia civile a lavori per il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri e per il Ministero della Difesa. Ho ricoperto il ruolo di Sindaco di una nostra Società. Attualmente sono Presidente del Consiglio di Amministrazione.

Divido l’impegno lavorativo con una grande passione, quella della scrittura. Nel 2012 pubblico il primo romanzo: “Il volo del colibrì”, poi nel 2015: “Un camaleonte gentiluomo” , successivamente,  nel 2016 “Voci Sospese”, una raccolta di pensieri per poi approdare a “Quando un uomo” (Cairo Editore) – 2017 – biografia di Giuseppe Navone (mio suocero) che ha ricevuto numerosi consensi, con recensioni apparse sulle principali testate giornalistiche e interventi/interviste su televisioni private e su Rai 1.

Attualmente è in uscita  il nuovo manoscritto nel quale romanzo una storia vera che sarà pubblicato nell’autonno 2019. Inoltre ho collaborato alla stesura di un saggio sulla “Concuranza”, insieme a colleghi scrittore e professori universitari, che dovrebbe uscire a breve.

I miei libri, fra intrecci e trame diverse, articolano il loro sviluppo partendo sempre dall’evoluzione psicologica dei vari personaggi. Mi piace partire dalla parte più vera per capire dove realmente si va a finire. Va da sé che le storie vere catturino la mia attenzione profondamente.

Particolarmente affascinata dal mondo creativo, da sempre coltivo ambiti artistici e culturali con attenzione particolare verso argomenti a sfondo psicologico che approfondisco per finalità formative tra le pieghe del reale e del suggestivo.

Suggestivo nella completezza della mia indole e delle mie passioni, reale nel sapere trasformare ogni percorso in autentica esperienza e crescita formativa.

A tale proposito è stato un onore accettare di far parte dei “City Angels” come coordinatrice onoraria di Torino. Nell’associazione culturale “Polis Cultura” sono vice presidente. Con grande onore, entrata anche nel mondo Fidapa, ho ricevuto il Premio “Fidapa Donna 2019” e il premio “Bronzi di Riace”.

Perseguire l’importanza di offrirsi come veicolo per contenere gli stati di disagio, qualunque forma possano assumere, nonché la dedizione affinché questo possa essere il più possibile collettivo,  ha spesso fatto dei miei sogni i miei obiettivi.